Islandese for dummies. Parte I. Diamo i numeri

photo: CherryX

photo: CherryX

Il minimo che si possa fare quando si decide di intraprendere un viaggio importante in un luogo dove si parla una lingua differente, è studiarsi qualcosa di quella lingua. Non è che si pretenda tanto, quantomeno il minimo indispensabile, utile sia per comprendere meglio le indicazioni che si troveranno sia per approfondire un po’ di più la cultura del luogo stesso. Se poi una delle vostre compagne di viaggio è un’appassionata linguista di professione traduttrice, beh a quel punto non avete scampo. La propensione allo studio della lingua avverrà praticamente per una sorta di osmosi.

Si, va bene, ma io sono ignorante in lingue, quel po’ che sapevo l’ho dimenticato. Mea culpa, è una delle mie peggiori lacune a cui ho promesso di porre rimedio. Giurin giurello. Quindi ora da dove inizio? Boh, proverò partendo dall’abc, dalle cose più semplici. Tipo i numeri. Da 0 a 10, come si dicono?

Inizio la mia ricerca e trovo questo filmato su YouTube che, però, è privo di audio. Adesso so come si scrivono ma non so come si leggono. Andiamo bene.

Sembrerebbe una banalità ma, spulciando alla ricerca di informazioni, scopro che in islandese delle lettere che somigliano al nostro alfabeto, in realtà si pronunciano in modo diverso. L’esempio che viene riportato (e che ritroviamo nel numero 3) è quello della lettera “thorn” (Þ) che, pur sembrando una p si pronuncia con il “th” inglese. Di conseguenza Þrír – tre – si pronuncia “thrir”.

Wow, questa piccola scoperta mi riempie di gioia. Mi sto applicando. Resto una capra, ma mi applico. Cerco ulteriori conferme alla mia scoperta e le trovo un sito di cui non farò più a meno probabilmente per il resto della mia vita. Sto parlando di Forvo, dove è possibile ascoltare la pronuncia nelle varie lingue del mondo. Mai più senza!

Forvo

Lascio ai curiosi italiani l’elenco dei numeri da 0 a 10, con relativa pronuncia. La mia prima lezione da autodidatta di islandese for dummies termina qui. Un piccolo passo per l’umanità un grande passo per Alessia.

Núll (zero)
Einn (uno)
Tveir (due)
Þrír (tre)
Fjórir (quattro)
Fimm (cinque)
Sex (sei)
Sjö (sette)
Átta (otto)
Níu (nove)
Tíu (dieci)

Pubblicato il 28/10/2014, in cultura, road to... con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: